>

Supermercato, consigli per la spesa intelligente - Commenti ed esperienze con Herbalife - Membro Indipendente Herbalife - Herbalitalia.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Supermercato, consigli per la spesa intelligente

Pubblicato da Staff Herbalitalia in Alimentazione · 6/2/2014 10:06:38
Tags: CiboSupermercatoDietaIntegratori Alimentari

I segreti per evitare di mettere nel carrello quello che non serve.
Quando entriamo al supermercato per fare la spesa, pensiamo di essere completamente liberi di scegliere e compriamo quello che ci serve o comunque ciò che desideriamo. E invece non è affatto così, o per lo meno è vero solo in parte. Tra scaffali e banconi, infatti, tutto è accuratamente sistemato in modo tale da indurci a comprare di tutto, anche quello che non stiamo cercando. Certe marche invece di altre, certi prodotti al posto di altri.
Possibile? Sì, lo è. In questo approfondimento, vi spieghiamo come rendervi conto dei piccoli trucchi che il supermercato mette in atto per spingervi all'acquisto, come difendervi per evitare di comprare troppo e senza motivo. Per evitare di ritrovarvi costretti a buttare via cibo scaduto troppo in fretta. E per fare in modo, la prossima volta che varcherete quelle vetrate scorrevoli, di arrivare preparati , sapendo perfettamente come comportarvi. Così, anche fare la spesa diventerà perfino divertente...

I trucchi per non riempire il carrello...
Cosa non si fa per indurre agli acquisti! All’interno di un supermercato nulla è lasciato al caso. Tutto è studiato con cura da uno specialista, il merchandiser,: dalla dislocazione dei reparti al modo in cui i prodotti sono distribuiti sugli scaffali. Questo perché la disposizione delle merci ha un grande impatto sul cliente. Per fare un esempio: un prodotto posizionato all’altezza degli occhi viene scelto con molta più frequenza di uno collocato più in basso. Il motivo? Il negozio ci guadagna di più
I prodotti commerciali, firmati dal supermercato, godono sempre di un posto privilegiato sugli scaffali, quelli “primo prezzo”, quelli che costano meno all’interno di quel singolo supermercato, hanno una qualità inferire a quelli di marca.
Come orientarsi allora tra gli scaffali senza farsi prendere la mano dagli acquisti? Eccovi svelati i segreti del merchiandiser.

Ortofrutta: Di solito sono posizionate all’ingresso del supermercato. Il motivo? Secondo alcuni studi chi non mette subito qualcosa nel carrello, dopo un po’ prova un certo disagio.

Prodotti stagionali: Anche questi son posizionati vicino all’ingresso. Si tratta di prodotti che il consumatore non è abituato a comprare (i panettoni e le uova di Pasqua, per fare un esempio), e bisogna “rinfrescargli” la memoria.

Pasta, sale e zucchero: Per evitare che il cliente trovi tutto ciò di cui ha veramente bisogno, i prodotti più richiesti sono distanziati tra di loro: un modo per costringerci a passare prima davanti agli altri scaffali.

Vino: Lo scaffale riservato ai vini di solito si trova in un punto di scarso “traffico” perché il cliente vuole scegliere senza essere disturbato, un po’ perché gli piace leggere le etichette con calma.

Cassa: L’avrete notato, davanti alle casse si trovano sempre caramelle, gomme, batterie…Sono i cosiddetti prodotti d’acquisto di impulso, non sono quasi mai nella lista della spesa e vengono posizionati lì perché mentre uno aspetta finisce per metterli nel carrello. Ed è proprio per trattenere e invogliare il cliente che i supermercati tengono alcune casse chiuse nonostante ci sia la coda.
Fonte: Staibene

Lascia un tuo commento qui sotto




Nessun commento

 
Utenti online
Torna ai contenuti | Torna al menu