>

Contro l'Alzheimer, pesce al forno o alla griglia - Commenti ed esperienze con Herbalife - Membro Indipendente Herbalife - Herbalitalia.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Contro l'Alzheimer, pesce al forno o alla griglia

Pubblicato da Staff Herbalitalia in Alimentazione · 5/5/2014 10:27:01

Una volta alla settimana previene il decadimento di memoria e funzioni cognitive.
Da piccoli ci dicevano che il pesce rafforza la memoria e sviluppa il cervello, perché contiene il fosforo. Crescendo, abbiamo imparato che si trattava solo di un diffusissimo luogo comune. C'è però del vero nel fatto che il pesce faccia bene alle nostre capacità cognitive: solo che non dipende dal fosforo. Ma cerchiamo di capirne di più.

Pesce, cervello e rischio di Alzheimer
Le persone che mangiano pesce al forno o alla griglia almeno una volta alla settimana hanno meno probabilita di sviluppare forme lievi di decadimento cognitivo (MCI) e il morbo di Alzheimer. È quanto emerge da uno studio presentato al meeting annuale della Radiological Society of North America. "Questo è il primo studio a stabilire una relazione diretta tra consumo di pesce, struttura del cervello e il rischio di Alzheimer", ha detto Cyrus Raji, docente presso il Medical Center dell'Università di Pittsburgh (Usa). "I risultati hanno mostrato che le persone che consumavano pesce al forno o alla griglia almeno una volta alla settimana avevano una migliore conservazione del volume di materia grigia alla risonanza magnetica del cervello nelle aree a rischio per la malattia di Alzheimer".

Lo studio
Nello studio sono stati coinvolti 260 soggetti cognitivamente normali, selezionati dal Cardiovascular Health Study.
Le informazioni sul consumo di pesce sono stati raccolte utilizzando il questionario sulla frequenza alimentare redatto dal National Cancer Institute. Ogni paziente è stato sottoposto a una risonanza magnetica del cervello in volumetria 3-D. La morfometria, una tecnica di mappatura del cervello che misura il volume di materia grigia, è stata inoltre utilizzata per modellare il rapporto tra il consumo settimanale di pesce al basale e alla struttura del cervello a distanza di dieci anni. I dati sono stati poi analizzati per determinare la conservazione del volume della materia grigia e capire se il consumo di pesce riduce il rischio per la malattia di Alzheimer. Lo studio ha seguito i criteri di controllo per età, sesso, istruzione, razza, obesità, attività fisica, e la presenza o assenza di apolipoproteina E4 (ApoE4), un gene che aumenta il rischio di sviluppare Alzheimer.
Il volume della materia grigia è cruciale per la salute del cervello. Quando è più elevato, migliora la salute del cervello. I risultati hanno mostrato che il consumo di pesce al forno o alla griglia su base settimanale era positivamente associata a volumi di materia grigia in diverse aree del cervello.

Memoria "di lavoro"
"Il consumo di pesce al forno o alla griglia promuove le connessioni tra neuroni nella materia grigia del cervello, rendendoli più grandi e più sani", ha spiegato Raji.
"Questa scelta di vita semplice aumenta la resistenza del cervello al morbo di Alzheimer".
I risultati hanno anche dimostrato un aumento dei livelli di cognizione nelle persone che mangiavano pesce al forno o alla griglia. "Memoria di lavoro, che permette alle persone di concentrarsi sulle attività e impegnarsi informazioni per memoria a breve termine. Lo stesso tipo di memoria che viene distrutta dall'Alzheimer".
Fonte: Staibene

Lascia un tuo commento qui sotto




Nessun commento

 
Utenti online
Torna ai contenuti | Torna al menu