>

Cavolo, che bella dieta! - Commenti ed esperienze con Herbalife - Membro Indipendente Herbalife - Herbalitalia.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cavolo, che bella dieta!

Pubblicato da Staff Herbalitalia in Alimentazione · 13/12/2013 12:22:04
Tags: CavoliDietaIntegrazioneNutrizionale

Depura, sgonfia, fa dimagrire: cosa volere di più da un ortaggio?
“Il cavolo? Prendetelo crudo prima del pasto e fate altrettanto dopo, vi sembrerà non avere ingerito nulla e potrete bere quanto volete”. Non è il consiglio dell’ultima dieta dei vip di Hollywood, ma il suggerimento del celebre uomo politico romano Catone, a cui già nel 200 a.C. erano note le innumerevoli qualità del cavolfiore. Consumare il cavolo durante un banchetto avrebbe scongiurato problemi di digestione e rischi di sbornie.
Catone non aveva torto: il cavolo è composto per il 90% di acqua, che facilita la diuresi e di conseguenza depura l’organismo. Un vero toccasana per aiutare il fisico a smaltire le tossine e a ritrovare la linea.

I vantaggi del cavolo per la salute
Oggi ci sono le conferme di ricerche scientifiche: consumare crocifere (questo il nome scientifico della famiglia che comprende cavolo, cavolfiore, broccoli, broccoletti, verze) è indispensabile per rimanere in salute e prevenire i tumori. Un terzo degli infarti, secondo uno studio della School of Public Health di Harvard, potrebbe essere evitato se si mangiasse più frutta e verdura, specialmente agrumi e verdure a foglie verdi, cavoli, broccoli, ricchi di potassio e fibre.

Il condimento migliore per i cavoli
Il miglior condimento da abbinare ad un piatto di broccoli?
L’olio d’oliva. Mangiarne 2 cucchiai, circa 23 grammi, di olio d'oliva al giorno contribuisce a ridurre il rischio di danni coronarici. Gli acidi grassi dell’olio d’oliva sono facilmente smaltibili, non si depositano nei vasi sanguigni e quindi riducono il rischio di malattie cardiovascolari come l’arteriosclerosi e la formazione di occlusioni nei vasi.

Il metodo di cottura ideale per il cavolo
Il modo migliore per cuocere le verdure preservandone il contenuto in antiossidanti dipende molto dal tipo di vegetale, ma la cottura più sicura è quella al microonde mentre la più dispersiva è la bollitura.

3 motivi per portarlo in tavola tutti i giorni
Nei cavoli c’è una vera miniera di antiossidanti e fibre preziose. Cavolfiore, broccoli, broccoletti, verze, cavolini di Bruxelles sono tutte brassicacee, della famiglia delle crocifere. Si possono trovare tutto l’anno, ma il periodo in cui potete essere certi di trovarle fresche è tra ottobre e maggio. Non esitate a consumarle anche surgelate perché le caratteristiche nutrizionali rimangono inalterate.
Ma perché sono così importanti nella dieta? I motivi sono essenzialmente tre:

1. Contengono antiossidanti, come vitamina A e C , oltre che flavonoidi e glutanione, sostanze che aiutano a combattere l’invecchiamento.
2. Gli antiossidanti attenuano i segni dell’età, ma proteggono anche dai tumori.
3. La grande quantità di fibre aiutano il lavoro dell’intestino e scongiurano i tumori legati all’apparato digestivo.

Le controindicazioni
L’unica controindicazione è per chi soffre di colon irritabile, perché eccedere con i cavoli & Co. può causare gonfiore all’addome e diarrea.
Fonte: Staibene

Lascia un tuo commento qui sotto




Nessun commento

 
Utenti online
Torna ai contenuti | Torna al menu