>

Le 4 diete più sbagliate da evitare a tutti i costi - Commenti ed esperienze con Herbalife - Membro Indipendente Herbalife - Herbalitalia.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le 4 diete più sbagliate da evitare a tutti i costi

Pubblicato da Staff Herbalitalia in Alimentazione · 5/3/2014 19:23:46
Tags: DietaIntegratori AlimentariPerdere Peso

Con gli omogeneizzati, gli snack, gli ormoni, il verme solitario: le proposte più stravaganti per dimagrire.
Da molto tempo, ormai, ogni anno saltano fuori nuove diete che promettono di far perdere peso rapidamente e senza sforzi. Ma le diete alla moda sono quasi sempre un flop. Negli ultimi anni si sono affermate diete valide, ma anche (e forse soprattutto) diete cervellotiche, bislacchi regimi alimentari delle presunte proprietà taumaturgiche in fatto di peso. Un esempio? La dieta tutta patatine, biscotti e snack, tra le bufale più clamorose
Facciamo allora quattro esempi concreti di diete da evitare perché assurde, sbagliate e controproducenti. Insomma: incapaci di far dimagrire e in grado di creare problemi all'organismo.

1) La dieta HCG
Chi volesse seguire questa dieta dovrebbe sottoporsi a iniezioni quotidiane dell´ormone della gravidanza femminile, l’Hcg per l’appunto, accompagnata da una dieta ipocalorica da 500 calorie.
Attenzione: già una dieta da 500 calorie fa perdere peso, ma è una dieta pericolosa perché d’accordo che perdere peso occorre tagliare le calorie, ma non in modo così drastico. Le calorie sono necessarie al nostro organismo perché forniscono la giusta dose di energia e “una dieta che ne contenga così poche” spiega la nutrizionista Rebecca Scritchfield “non riesce a sostenere la funzione normale del cervello”.

Il parere dell’esperto - Questo regime dietetico fornisce calorie non sufficienti. Il nostro organismo ha bisogno di alimenti ricchi di carboidrati (che riforniscono il cervello del glucosio necessario), altrimenti per la produzione di glucosio per alimentare il cervello, verrà attaccata la massa muscolare magra. Le calorie ottimali perché il nostro organismo funzioni al meglio? Circa 2.200 calorie al giorno, che possono variare in base a età, sesso e livello di attività. La dieta dell’Hcg è promossa liberamente su Internet, ma molti studi di tutto rispetto ne sottolineano l’inefficacia e la pericolosità.

2) La dieta degli omogeneizzati
In cosa consiste? Nel sostituire i normali pasti per adulti con i vasetti di omogeneizzati per bambini.
Si tratta di un altro regime dietetico pericoloso che, però, sta prendendo piede. Gli alimenti per bambini sono tarati sui bambini non sugli adulti. Un vasetto di omogeneizzati forniscono 100 calorie a pasto, molto lontano dalle 300-500 necessarie per un adulto.

Il parere dell’esperto - "E' molto meglio mangiare frutta, verdura, cereali integrali e carni magre” ribatte Joy Bauer, nutrizionista “Rendono più sazi e danno più soddisfazione al palato”.

3) La dieta della tenia
Avete proprio letto bene.
In sostanza si tratta di ingoiare il parassita in questione (comunemente conosciuto come "verme solitario") che si può trovare nella carne poco cotta o nelle feci infette degli animali. Una volta ingerita la tenia, si tratta di aspettare che il parassita inizi a corrodere l’apparato digerente, fino a quando non si ha più appetito. Ma quando la sua salute comincia a deteriorarsi l’unica cosa che rimane da fare è chiedere l´intervento del medico prima che la tenia ti uccida.

Il parere dell’esperto - “E’ semplicemente pazzesco” sottolinea il nutrizionista Joy Bauer “le tenie sono parassiti pericolosi che possono causare gravi problemi di salute. Non sono sicuramente un modo per perdere peso. In più è illegale comprare e vendere tenie".

4) La dieta degli snack
E’ un’altra dieta folle che viene dagli Stati Uniti. In sostanza si tratta di alimentarsi con gli snack (nello specifico, dolcetti burrosi e pieni di zuccheri) insieme a poche verdure in scatola, abbandonando tutto quello che sai di sana alimentazione.
Un nutrizionista dell’Università del Kansas voleva dimostrare che il numero di calorie che si consumano sono più importanti dell´effettiva composizione nutrizionale degli alimenti.
Ha mangiato 1.800 calorie al giorno, ed è riuscito a perdere peso, ma poi non è stato in grado di mantenere il peso raggiunto, quando ha ripreso una dieta normale. C’è un altro punto a sfavore di questo regime dietetico: soprattutto non ha rifornito l’organismo di fibre, vitamine e altri nutrienti necessarie perché la nostra “macchina” funzioni nel modo corretto.

Il parere dell’esperto - "Gli snack sono carichi di zucchero, grassi nocivi e farina bianca che fanno innalzare i trigliceridi ", spiega il nutrizionista Bauer. "È possibile perdere peso ma certamente farete un danno grave al vostro organismo e alla vostra salute".
Fonte: Staibene

E tu hai mai fatto qualche dieta? Lascia la tua esperienza qui sotto




Nessun commento

 
Utenti online
Torna ai contenuti | Torna al menu